Scopri l’impianto

Alla scoperta dell’impianto con il nuovo percorso guidato del termovalorizzatore del Frullo, un itinerario in dieci tappe e altrettanti pannelli in vetro e acciaio, per raccontare con semplicità il processo di smaltimento rifiuti e recupero di energia.
Con l’inaugurazione del percorso (24 maggio 2008), inserito all’interno dell’iniziativa Verde Volo, si è concluso un progetto molto più ampio, che ha visto la ristrutturazione e l’ammodernamento del termovalorizzatore, la dismissione del precedente impianto, l’abbattimento della vecchia ciminiera e il completamento delle opere “verdi” per la compensazione ambientale.Dando la disponibilità ad effettuare visite guidate, Gruppo Hera e Fea offrono ai cittadini e agli studenti la possibilità di conoscere il nuovo termovalorizzatore, in totale trasparenza e ora anche con maggior facilità, grazie ai pannelli del Percorso, creati per favorire la comprensione di un processo molto complesso.

COSA FACCIAMOScarica il pdf

1. Trattare i rifiuti è il nostro mestiere

I rifiuti indifferenziati che riceviamo li trattiamo nel rispetto dell’ambiente, per smaltirli e trasformarli in energia.

ACCETTAZIONE E STOCCAGGIO RIFIUTIScarica il pdf

2. Li controlliamo all'ingresso poi li facciamo accomodare

Verifichiamo la provenienza e la tipologia dei rifiuti che riceviamo. Poi li pesiamo e quindi ne autorizziamo lo scarico nella ‘fossa rifiuti’. La grande capacità di stoccaggio assicura continuità nel servizio della raccolta e del ciclo

ALIMENTAZIONE IMPIANTOScarica il pdf

3. Facciamo il pieno

Dalla cabina gruista a 30 metri di altezza sopra la fossa, azioniamo la benna idraulica. Con questa ‘grande mano’ preleviamo i rifiuti che alimentano la camera di combustione.

IL PERCORSO DEI RIFIUTIScarica il pdf

4. Entra il rifiuto esce l’energia

L’ingresso dei rifiuti nel forno è l’inizio del processo di trasformazione in energia attraverso il generatore di vapore. L’impianto di cogenerazione permette la produzione combinata di energia elettrica e calore. I gas prodotti dalla combustione sono trattati e depurati, grazie ad un sistema di abbattimento di ultima generazione a tre stadi. Le acque scaricate dal processo sono trattate da uno specifico impianto di depurazione.

LA MENTE DELLA CENTRALEScarica il pdf

5. Pensiamo sempre alla sicurezza

Dalla sala controllo viene monitorata la continuità del ciclo produttivo. Gli operatori 24 ore su 24 dirigono e controllano le macchine per assicurare il rispetto dei parametri ambientali di processo.

 
CICLO TERMICOScarica il pdf

6. Il nostro vapore per il vostro riscaldamento

Trasformiamo il vapore derivato dalla combustione in energia termica ed elettrica, grazie ad un sistema di cogenerazione. Immettiamo l’energia elettrica nella rete nazionale, mentre con il calore alimentiamo una rete di teleriscaldamento per utenze civili e industriali.

TRATTAMENTO FUMIScarica il pdf

7. Laviamo il fumo per ripulirlo

I fumi che si sprigionano dalla combustione sono inviati alla camera di postcombustione, dove viene completata la reazione di ossidazione attraverso l’immissione dei fiumi di ricircolo e dell’aria secondaria. A valle del generatore di vapore inizia la sezione di trattamento e depurazione dei gas articolata in tre stadi.

IL NOSTRO PRODOTTOScarica il pdf

8. Recuperiamo energia

L’energia recuperata dai rifiuti viene restituita al territorio circostante sottoforma di energia elettrica e calore per le abitazioni. L’energia elettrica e il calore trasferiti alle abitazioni, in assenza dell’impianto, si dovrebbero produrre con combustibili tradizionali. Il recupero di energia dai rifiuti consente di risparmiare in un anno un quantitativo di combustibile fossile pari a 37000 Tep (Tonnellate di petrolio equivalente).

 
 
DEPURAZIONE ACQUE DI SCARICOScarica il pdf

9. L'acqua depurata ritorna all'ambiente

Gli scarichi liquidi confluiscono nell’impianto di trattamento reflui dove sono trattate le acque di scarico provenienti dal processo e dalla vasca di raccolta acque reflue. In quest’ultima confluiscono anche le acque di dilavamento piazzali. L’acqua scaricata dall’impianto nel rispetto della normativa nazionale e locale viene immessa nella fognatura pubblica e inviata all’impianto di depurazione della città di Bologna e dei maggiori comuni limitrofi.

 
CONTROLLO EMISSIONIScarica il pdf

10. Ogni minuto controlliamo le emissioni

Un sistema di monitoraggio in continuo, installato sul camino analizza ogni minuto tutti i principali parametri, che sono memorizzati e storicizzati secondo le disposizioni legislative nazionali, assicurando un continuo e costante controllo delle emissioni della ciminiera. I dati vengono valutati dagli enti di controllo e sono disponibili e accessibili a tutti attraverso il nostro sito internet dell’impianto.